LUNA POTENZIALE

Pubblicato: 19 settembre 2010 in Senza categoria

Al centro dell’universo, mi appare la luna potenziale, in quanto essere, non apparire, la vedo attraverso il suo odore, mi entra dentro ed io vedo anche dentro di me, sono sospeso, l’esistenza del mio corpo è sospesa nel nulla perché mi fido dell’universo che tutto fa accadere, i suoi geni sono la causa di questa attrazione, è l’amore incondizionato soggettivo, vedo le migliaia, i miliardi di combinazioni possibili tra lei e me, tutte combinazioni finite, perché finiti sono i geni, il numero di combinazioni positive è esorbitante, ma rimanendo sospeso nel nulla onirico non ho limiti e posso calcolare tutte le possibili variabili e le incognite, ma le indefinite probabilità quantistiche relative all’imprevisto non mi interessano, se utilizzassi il potere di cui dispongo per conoscere i progetti di Dio, mancherei al mio atto di fede e probabilmente precipiterei nel nulla infinito.

L’amore che provo per te è dunque soggettivo e finito, non unico ma estremamente raro, se si considera la vita terrena come un ciclo chiuso.

Finito come il corpo, come la materia che il mago utilizza, una materia che al mago tuttavia appare in tutto il suo fulgore spirituale, quindi paradossalmente infinito ed indefinito per spessore.

Questa attrazione generata dall’inconsapevole o presunto tale utilizzo dell’istinto come massima azione cognitiva di zone oscure dell’intelletto, nella decodificazione poetica dei segnali che mi invii, inconsapevolmente durante la veglia ma con una consapevolezza suprema in sogno, dal primo momento in cui ti ho vista.

Cara Stella, potenzialmente Luna

Non ti amo più di quanto ami l’amore, non posso amare niente in particolare più di quanto amo l’atto di fede che dispiega la vita totale, ma ho capito che sei tu, ecco perché mi attrai, sei tu.

Lo sento, la tua verità essenziale e la mia possono dare vita ad un matrimonio in nome dei quattro elementi generando il quinto.

Materia e spirito non hanno un confine determinato ma probabile.

Naturalmente parlare di verità essenziale presuppone il lavoro individuale da portare a termine, il matrimonio dobbiamo farlo dentro di noi prima di tutto, qui ed ora.

Verità essenziale è la stella, è il potere della coscienza universale individuale, ogni uomo, ogni donna è una stella fa ciò che vuoi.

Non vorresti incontrare gli arcangeli?

Arriva fino ai tuoi limiti, li potrai superare solo collaborando.

Se sei convinto di superarli da solo, non sono i tuoi limiti.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...